I cappotti per l'inverno 2018 da non perdere

I cappotti per l'inverno 2018 da non perdere

Ci siamo, è cominciato quel periodo dell'anno in cui tutto quello che ci piacerebbe fare è restare a casa h24, seppelliti sotto una coperta di pile con una tazza di cioccolata calda in mano, pronti a fare binge watching con le nostre serie Tv preferite.

La cattiva notizia è che, ovviamente, tutto questo non è possibile: ma si può restare trendy e alla moda anche combattendo queste temperature? 

Il cappotto: non un consiglio, ma un comandamento!

Il cappotto è l'unico capo che può davvero salvarci la vita: caldo, coprente, accogliente, è capace di nascondere qualunque tipo di outfit (da quelli leggeri e sexy da discoteca a quelli ultra pesanti e da dimenticare delle giornate più fredde) proponendoci al mondo in una mise di tutto rispetto, anche quando fuori si va sottozero.

Questo perché, fortunatamente, i trend di questa stagione sono soffici, voluminosi e pieni di stile!

Teddy Coat

Sicuramente, quello che dà i connotati all'autunno-inverno 2018/2019 è il Teddy Coat: una variante disponibile sul mercato a partire dai brand Low Cost e finendo a quelli Luxury, in colori, ampiezze e tessuti differenti, ma con la caratteristica comune di imitare un vero e proprio peluche! Morbido e voluminoso, spesso è lungo anche fin sotto le caviglie e si presenta in nuances particolari; non mancano, però, le varianti corte fin sotto la vita, che imitano un po' le giacche ed i giubbotti più classici, sempre con questa "baby texture". Assolutamente da non lasciarsi scappare per questa stagione!

Classic: il cappotto cammello

Sebbene oggi la tendenza sia quella di eliminare tessuti di origine animale dai capi d'abbigliamento, i cappotti cammello - molto simili a quelli che portavano, un tempo, le nostre mamme - sono tornati ad essere un must, grazie al loro colore neutro, capace di abbinarsi con quasi tutta la scala cromatica, e alla possibilità di utilizzare fibre sintetiche (ma altrettanto morbide) per realizzarli. Caldi e pesanti, ma molto sottili e poco ingombranti, fanno la felicità di chi non sopporta indumenti troppo voluminosi e invadenti. E soprattutto risultano estremamente versatili, eleganti ma anche casual!

Mélange

Altro grande ritorno è quello del mélange: quel colore "brizzolato" che sa essere più semplice, ma a volte anche più elegante, di un Total Black e che dà un tocco di personalizzazione al proprio look. I cappotti mélange sono perfetti quando si sfoggia una mise a tinta unita, sono disponibili in varie texture diverse e combinabili con altri capi di questo tipo, creando giochi di contrasto molto piacevoli.

Rappresentano la risposta più naturale per chi ama vestire di nero e cerca qualcosa per spezzare la routine.

E voi, avete già scelto quale cappotto infilerete nel vostro guardaroba?

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code
Compare